Kosovo: via libera al nuovo governo di Albin Kurti

La ratifica dei risultati delle elezioni dello scorso mese ha dato il via libera ad Albin Kurti, incaricato della formazione del nuovo governo.

Ha dovuto aspettare oltre un mese dalle elezioni legislative dello scorso 6 ottobre, ma alla fine Albin Kurti ha ottenuto l’incarico per la formazione del nuovo governo del Kosovo. Il quarantaquattrenne, dopo una lunga militanza all’opposizione, aveva infatti portato al primato il partito Vetëvendosje (“Autodeterminazione”), ottenendo il 26.16% delle preferenze e trentadue dei 120 seggi che compongono l’emiciclo kosovaro.

La prima mossa di Kurti è stata quella di iniziare i colloqui per la formazione di un’alleanza con il secondo partito più votato del Paese, la Lega Democratica del Kosovo (Lidhja Demokratike e Kosovës, LDK), altra forza che in passato era opposto all’esecutivo uscente di Ramush Haradinaj. Grazie ai 29 seggi della LDK, Kurti otterrebbe la maggioranza assoluta degli scranni (61 su 120). In accordo con la Costituzione, poi, la coalizione del nuovo governo di centro-sinistra dovrà comprendere anche dei rappresentanti delle minoranze etniche, in particolare di quella serba.

Fuori dalle sfere del potere, invece, restano i partiti della coalizione di centro-destra che sostenevano il premier uscente Haradinaj: il Partito Democratico del Kosovo (Partia Demokratike e Kosovës, PDK), che ha ottenuto venticinque seggi, e l’Alleanza per il Futuro del Kosovo (Aleanca për Ardhmërinë e Kosovës, AAK), con quattordici deputati eletti all’interno del cartello 100% Kosovo.

A destare le maggiori preoccupazioni sono proprio i rapporti che il nuovo governo intratterrà con la minoranza serba e con il governo di Belgrado, dal quale il Kosovo ha proclamato l’indipendenza unilaterale nel 2008, ottendo un riconoscimento solamente parziale da parte della comunità internazionale. La Lista Serba (in serbo: Српска листа / Srpska lista; in albanese: Lista Serbe), il principale partito della minoranza serba con dieci deputati eletti, ha già accusato Kurti di essere un nazionalista, rifiutandosi di prendere parte alla formazione del nuovo esecutivo.

Da parte sua, Kurti ha fatto sapere di essere disponibile a nominare un ministro serbo all’interno della nuova squadra di governo, ma ha anche fatto notare che i voti della Lista Serba non saranno necessari per ottenere la maggioranza all’interno del parlamento: “Vuol dire che la Lista Serba resterà all’opposizione“, ha dichiarato. “Il fatto che uno dei minsitri debba essere serbo, membro della comunità serba, non vuol dire che il partito debba entrare nella coalizione. Rappresenta solo un obbligo costituzionale“. Il prossimo premier kosovaro ha concluso accusando la Lista Serba di essere “uno strumento nelle mani di Belgrado“, denunciando brogli nelle aree del Paese dove i serbi sono in maggioranza.

Come affermato in precedenza, ancora oggi il riconoscimento del Kosovo rappresenta un tema di grande divisione a livello internazionale. Tra i Paesi membri delle Nazioni Unite, oggi sono esattamente cento su 193 quelli che riconoscono la legittimità del governo di Priština. Tra questi, vi sono gli Stati Uniti, principali fautori dell’indipendenza del Kosovo e la maggioranza dei Paesi dell’Unione Europea, ma anche all’interno dell’UE vi sono diverse eccezioni (Spagna, Grecia, Slovacchia, Romania e Cipro). Il gruppo degli oppositori all’indipendenza kosovara vede naturalmente la Serbia e la Russia, ma anche gran parte dei Paesi asiatici (Cina compresa), africani e latino-americani.

CLICCA QUI PER LA PAGINA FACEBOOK

Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte e del link originale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.