Dominica: i laburisti restano al governo

Le elezioni legislative sull’isola di Dominica hanno premiato i laburisti del premier Roosevelt Skerrit, che ottiene così un quarto mandato al governo dell’isola.

In carica dal 2004, Rosevelt Skerrit è diventato ieri il primo leader politico a vincere quattro elezioni consecutive in Dominica, Stato insulare del Mar dei Caraibi abitato da circa 75.000 persone, già colonia francese e britannica a fasi alterne nel XVIII e XIX secolo, fino all’indipendenza ottenuta nel 1978 da Londra. Le legislative di venerdì 6 dicembre sono state infatte dominate dal suo partito, il Dominica Labour Party (DLP), che ha conquistato diciotto dei ventuno seggi che compongono il parlamento della capitale Roseau. Per i laburisti si è trattato di un successo più netto del previsto, con un incremento di tre deputati rispetto alla precedente legislatura.

La campagna elettorale e le giornate che hanno preceduto le votazioni sono state caratterizzate da numerose violenze in tutto il Paese. Dopo le prime proiezioni che lo davano decisamente in testa, il primo ministro ha invitato i suoi concittadini alla calma: “Le elezioni sono finiti ora. L’UWP non è riuscito a ritardarle, non sono riusciti a causare il caos nella nostra società e hanno fallito nelle urne“. Le dichiarazioni di Skerrit si riferiscono chiaramente al principale partito dell’opposizione, lo United Workers’ Party, guidato dal giornalista Lennox Linton, che ha ottenuto solamente tre scranni. La formazione centrista ha subito una pesante sconfitta nonostante il sostegno da parte dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) e soprattutto del governo degli Stati Uniti, oltre che dell’élite economica locale.

Chiedo all’UWP e ai suoi sostenitori di porre fine ai loro comportamentidelle ultime settimane. Ammettete la sconfitta e lavorate per la pace. Noi diamo a questo Paese piena certezza che il Partito Laburista è pienamente impegnato a costruire la pace e l’unità“, ha concluso il premier nel proprio discorso.

Con questo successo, come anticipato, Skerrit diventa il primo leader politico del Paese ad ottenere quattro successi elettorali, aggiungendo un altro record alla propria carriera. Nell’agosto del 2004, infatti, a soli trentuno anni era diventato il primo ministro più giovane del mondo. In seguito è anche stato nominato segretario della Comunità Caraibica (CARICOM). I suoi mandati sono stati carratterizzati da diversi disastri naturali, vista l’esposizione dell’isola soprattutto agli uragani: la tempesta tropicale Erika nel 2015 e l’uragano Maria nel 2017 hanno devastato Dominica, ma in entrambi i casi il Paese ha saputo rialzare la testa.

Oltre al successo nella ricostruzione dopo i due drammi, Skerrit deve il suo successo a diverse riforme che hanno avvantaggiato soprattuto le fasce più deboli della popolazione: il suo governo ha infatti reso gratuiti l’istruzione, i trasporti per gli studenti e le cure mediche per bambini ed anziani.

CLICCA QUI PER LA PAGINA FACEBOOK

Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte e del link originale.

About Giulio Chinappi

Giulio Chinappi è nato a Gaeta il 22 luglio 1989. Dopo aver conseguito la maturità classica, si è laureato presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università “La Sapienza” di Roma, nell’indirizzo di Scienze dello Sviluppo e della Cooperazione Internazionale, e successivamente in Scienze della Popolazione e dello Sviluppo presso l’Université Libre de Bruxelles. Ha poi conseguito il diploma di insegnante TEFL presso la University of Toronto. Ha svolto numerose attività con diverse ONG in Europa e nel Mondo, occupandosi soprattutto di minori. Ha pubblicato numerosi articoli su diverse testate del web. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo libro, “Educazione e socializzazione dei bambini in Vietnam”, Paese nel quale risiede tuttora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.