El Salvador: pesanti irregolarità macchiano la vittoria di Bukele

Le forze che sostengono il presidente Nayib Bukele hanno conquistato la vittoria nelle elezioni legislative salvadoregne, ma non sono mancate le irregolarità.

Le elezioni legislative tenutesi a El Salvador il 28 febbraio hanno sorriso al presidente Nayib Bukele, il cui partito, Nuevas Ideas, ha ottenuto una vittoria netta insieme alle altre forze della coalizione denominata Gran Alianza por la Unidad Nacional (GANA). Secondo i dati pubblicati fino ad ora, con quasi il 90% delle schede conteggiate, Nuevas Ideas avrebbe ottenuto il 58,12% delle preferenze, eleggendo ben 57 deputati sugli 84 scranni che compongono l’emiciclo della capitale, San Salvador. A questi vanno aggiunto i sette seggi conquistati delle due liste GANA, che ha ottenuto l’8,62% ed il 5,37% delle preferenze.

A pagare sono state invece le formazioni storiche della politica salvadoregna, che ha perso gran parte dei propri seggi. L’Alianza Republicana Nacionalista (ARENA) ha visto la propria rappresentanza passare da 35 a 13 seggi, chiudendo con il 7,95% dei consensi su scala nazionale, mentre a sinistra il Frente Farabundo Martí para la Liberación Nacional (FMLN) ha eletto appena quattro deputati contro i diciotto della precedente legislatura, fermandosi al 6,92%.

Pesantemente sconfitto anche il Partido de Concertación Nacional (PCN), che perde tutti i nove seggi che deteneva precedentemente, ottenendo solamente il 3,34% delle preferenze. Riescono invece ad eleggere un deputato a testa tre partiti minori: il Partido Demócrata Cristiano (PDC), Nuestro Tiempo e Vamos.

La presidente del Tribunale Supremo Elettorale (TSE) di El Salvador, Dora Esmeralda, ha affermato che l’affluenza alle urne è stata pari al 51%. Lo stesso TSE ha ordinato l’inizio di una procedura di sanzione elettorale contro il presidente Nayib Bukele per aver violato l’articolo 175 del codice elettorale, secondo il quale “è vietato svolgere propaganda elettorale nei tre giorni precedenti le elezioni e il giorno del l’elezione stessa“. “La base per l’avvio della procedura è costituita dal fatto di notorietà pubblica consistente nella convocazione e nello svolgimento di una conferenza stampa da parte del Presidente della Repubblica, Nayib Bukele, il 28 febbraio 2021, data nella quale si sta svolgendo l’evento elettorale per eleggere i deputati dell’Assemblea legislativa, del Parlamento centroamericano e dei membri dei Consigli municipali“, indica il comunicato della TSE. “Le attività di pubbliche relazioni degli organi dello Stato non possono implicare azioni che abbiano lo scopo di indurre i cittadini a votare favore non di un certo partito politico o candidato“, si legge ancora nel testo.

Sebbene i risultati potrebbero ancora variare, oramai la schiacciante vittoria delle forze che sostengono Bukele va considerata come una certezza: il criticato presidente potrà dunque contare su una maggioranza parlamentare che gli permetterà di consolidare il suo potere politico. Con il controllo dell’organo legislativo, Bukele potrà influenzare le nomine presso la Corte Suprema di Giustizia, l’Ufficio del Controllore e la Procura, tutte istituzioni con le quali ha avuto controversie, nonché promuovere riforme costituzionali. Per il capo di Stato si tratta di un grande sospiro di sollievo, visto che in precedenza aveva avuto non pochi conflitti con l’organo legislativo, controllato dalle forze di opposizione ARENA e FMLN. Questi due partiti avevano in precedenza richiesto la rimozione dal proprio incarico di Bukele, accusato di instabilità mentale da quando, nel febbraio del 2020, il presidente aveva ordinato l’occupazione del parlamento da parte dell’esercito.

Le elezioni non si sono svolte in un clima tranquillo. L’Associazione dei giornalisti di El Salvador ha denunciato che durante la giornata elettorale sono stati commessi 53 attacchi contro lavoratori della stampa. La maggior parte degli attacchi contro la stampa sono stati commessi da agenti della Polizia Civile Nazionale (Policía Nacional Civil, PNC), con il 41,51% delle denunce, e da membri dei Comitati Elettorali Comunali (Juntas Electorales Municipales, JEM), con il 16,98%. Inoltre, i seggi elettorali hanno aperto le loro porte con un ritardo generale che in alcuni casi è stato di oltre due ore a causa di vari problemi logistici, secondo quanto riportato dal TSE.

Lilliam Arrieta, membro del movimento di opposizione Ciudadanos, ha affermato di aver “osservato irregolarità come alcuni candidati che regalano matite all’ingresso, il che viola le linee guida della campagna elettorale per oggi“. “Ci sono anche casi di maschere che hanno il nome del candidato, magliette che non dovrebbero essere usate“, ha detto.

In precedenza, l’opposizione aveva accusato il governo di aver utilizzato risorse pubbliche per fare campagna a favore dei partiti che sostengono il presidente Nayib Bukele.

CLICCA QUI PER LA PAGINA FACEBOOK

Copyleft © Tutto il materiale è liberamente riproducibile ed è richiesta soltanto la menzione della fonte e del link originale.

About Giulio Chinappi

Giulio Chinappi è nato a Gaeta il 22 luglio 1989. Dopo aver conseguito la maturità classica, si è laureato presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università “La Sapienza” di Roma, nell’indirizzo di Scienze dello Sviluppo e della Cooperazione Internazionale, e successivamente in Scienze della Popolazione e dello Sviluppo presso l’Université Libre de Bruxelles. Ha poi conseguito il diploma di insegnante TEFL presso la University of Toronto. Ha svolto numerose attività con diverse ONG in Europa e nel Mondo, occupandosi soprattutto di minori. Ha pubblicato numerosi articoli su diverse testate del web. Dal 2012 si occupa di Vietnam, Paese dove risiede tuttora e sul quale ha pubblicato due libri Educazione e socializzazione dei bambini in Vietnam (2018) e Storia delle religioni in Vietnam (2019). Ha inoltre partecipato come coautore ai testi Contrasto al Covid-19: la risposta cinese (Anteo Edizioni, 2020), Pandemia nel capitalismo del XXI secolo (PM Edizioni, 2020) e Kim Jong Un – Ideologia, politica ed economia nella Corea Popolare (Anteo Edizioni, 2020).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.