Azerbaigian

Azerbaigian: Aliyev, la dinastia di presidenti che piace all’Occidente

Azerbaigian: Aliyev, la dinastia di presidenti che piace all’Occidente

Passare il potere secondo un criterio ereditario è una tradizione nelle monarchie, decisamente meno nelle repubbliche. Quando ciò avviene, generalmente la stampa occidentale ne fa un pretesto per attaccare il governo del Paese in questione: pensiamo soprattutto alla dinastia dei Kim in Corea del Nord (Kim Il-Sung, Kim Jong-Il e l’attuale leader Kim Jong-Un) o alla Siria, dove ad Hafez al-Assad è succeduto il figlio Bashar al-Assad. Nulla o quasi, invece, viene detto sull’Azerbaigian, partner commerciale e politico importantissimo dell’Occidente, finito nelle mani di un’unica famiglia sin dall’indipendenza dall’Unione Sovietica.

Amnesty International contro Baku 2015: “Giochi della repressione”

Amnesty International contro Baku 2015: “Giochi della repressione”

A pochi giorni dall’apertura dei primi Giochi Europei a Baku, è braccio di ferro tra il governo azero e l’organizzazione non governativa Amnesty International, che si occupa del rispetto dei diritti umani nel mondo. L’ONG ha infatti fatto sapere che il governo del primo ministro Artur Rasizade e del presidente Ilham Aliyev, in carica dal 2003 e successore di suo padre, ha vietato l’ingresso nel Paese alla stessa organizzazione, che voleva recarsi in Azerbaijan proprio per verificare lo stato dei diritti umani alla vigilia della manifestazione multisportiva.