Posts Tagged 'Armi nucleari'

Hiroshima e Nagasaki: prove generali contro Mosca

Hiroshima e Nagasaki: prove generali contro Mosca

In occasione della ricorrenza del lancio del primo ordigno nucleare sulla città giapponese di Hiroshima, vi riproponiamo un nostro articolo del 2015 dovutamente rivisitato ed ampliato. Un argomento che ci riporta a 74 anni fa ma che è anche decisamente attuale, e che ci ricorda inoltre che ad oggi gli Stati Uniti sono stati l’unico Paese ad aver utilizzato questo genere di ordigni per colpire la popolazione civile.

I deliri di Benjamin Netanyahu sul nucleare iraniano

I deliri di Benjamin Netanyahu sul nucleare iraniano

Mentre l’Italia sponsorizza e legittima Israele con lo svolgimento delle prime tre tappe del Giro d’Italia 2018 in quel Paese, il primo ministro Benjamin Netanyahu si è fatto notare per le sue deliranti dichiarazioni riguardanti un eventuale piano segreto dell’Iran per la costruzione di ordigni nucleari, utilizzando però come prove dei documenti raccolti dal Mossad (i servizi segreti israeliani) ben prima della firma del Piano d’azione congiunto globale (PACG), volgarmente noto come accordo sul nucleare iraniano.

Gli Stati Uniti sono contro il nucleare… degli altri!

Gli Stati Uniti sono contro il nucleare… degli altri!

Ad oggi si calcola che nel mondo esistano circa 14.900 testate nucleari, un numero enorme, sufficiente a distruggere più volte il nostro pianeta. Le testate odierne, infatti, sono ben più potenti rispetto alle due bombe lanciate dall’aviazione statunitense alla fine della seconda guerra mondiale sulle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki. Tuttavia, va sottolineato come il numero complessivo di testate nucleari esistenti sulla Terra sia in netto calo rispetto alle 17.300 registrate nel 2012.

Hiroshima e Nagasaki: prove generali contro Mosca

Hiroshima e Nagasaki: prove generali contro Mosca

Ore 8:14 del 6 agosto 1945: la prima bomba atomica, denominata “Little Boy”, viene sganciata sulla città di Hiroshima. Tre giorni dopo, è la volta di Nagasaki. “Un male necessario” ci dirà a lungo la storiografia ufficiale, quella scritta dai vincitori, una mossa obbligata per causare la capitolazione di quel Giappone che, anche dopo la caduta definitiva della Germania nazista di Adolf Hitler, non ne voleva sapere di accettare la sconfitta. Addirittura, nei primi tempi e per qualche decennio, fu negata ogni conseguenza sui civili, ed il presidente Harry Truman annunciò che le bombe erano state lanciate su delle basi militari. Ma qual è la verità?

Bombardamenti e malattie: da Hiroshima all’Iraq

Bombardamenti e malattie: da Hiroshima all’Iraq

Il 6 agosto 1945, gli Stati Uniti sganciavano la prima bomba nucleare sulla città giapponese di Hiroshima. Solamente tre giorni dopo, fu la volta dell’ordigno atomico di Nagasaki. In seguito a questi due eventi, il Giappone si arrese con la firma dell’atto di capitolazione del 2 settembre 1945, ponendo fine alla seconda guerra mondiale. Tra l’altro, in pochi sanno che la USAAF (United States Army Air Forces) aveva già pronto un terzo ordigno per colpire Tokyo nel caso in cui i nipponici avessero deciso di continuare la guerra.

USA e Russia: ecco gli arsenali atomici

USA e Russia: ecco gli arsenali atomici

Il Dipartimento di Stato degli USA ha pubblicato delle informazioni riguardanti gli arsenali nucleari a disposizione degli stessi Stati Uniti e della Russia, come previsto dal Trattato di Riduzione delle Armi Strategiche (START) che i due Paesi hanno stipulato tre anni fa a Praga. Al momento, la Russia dispone di 1.480 ogive nucleari, contro le 1.654 degli Stati Uniti.