Posts Tagged 'Democrazia'

Incubo americano

Incubo americano

Oramai più nessuno può credere in buona fede alla retorica degli Stati Uniti come “più grande democrazia del mondo” e “terra della libertà”: il cosiddetto sogno americano si è rivelato essere un incubo.

Critica della democrazia rappresentativa occidentale (o democrazia borghese)

Critica della democrazia rappresentativa occidentale (o democrazia borghese)

Il termine “democrazia” indica, secondo il noto etimo greco, il “potere del popolo”. Un concetto di per sé certamente nobile, ma che nel corso dei secoli è stato utilizzato per indicare forme di governo fra loro molto diverse, da quella ateniese fino alla democrazia rappresentativa occidentale dei giorni nostri, passando per numerose altre espressioni, sia dal punto di vista dell’astrazione filosofia che di quello della realizzazione concreta storica. Di fatto, quasi tutti i Paesi hanno rivendicato o rivendicano di essere democratici, rimandando tuttavia con questa parola a forme diverse di espressione della democraticità. Quella del voto per l’elezione dei rappresentanti è infatti solo uno dei tanti modi per esplicitare la democraticità.

Il falso mito della pace democratica

Il falso mito della pace democratica

La teoria della pace democratica afferma che uno Stato democratico non causerà mai un conflitto armato nei confronti di un altro Stato democratico. Si tratta di una realtà o di un ennesimo tassello di propaganda politica per far passare il mondo occidentale come il “migliore dei mondi possibili”?

Confutazione della teoria della pace democratica

Confutazione della teoria della pace democratica

Nel video andremo a confutare la teoria della pace democratica, formulata nel 1983 da Michael W. Doyle, secondo la quale due Stati democratici (o, meglio, liberali) non si farebbero mai la guerra fra loro. Metteremo in dubbio sia la formulazione stessa della teoria che la sua veridicità storica.

Unione Europea: la sovranità apparteneva al popolo. Su referendum e sospensione della democrazia

Unione Europea: la sovranità apparteneva al popolo. Su referendum e sospensione della democrazia

Il referendum è lo strumento di democrazia diretta più importante tra quelli previsti dalla maggioranza dei Paesi occidentali. Trattandosi di democrazie rappresentative, il volere dei cittadini resta spesso nel dimenticatoio nei cinque anni che separano una tornata elettorale e l’altra, ma i padri costituenti di quasi tutti gli Stati che si autodefiniscono democratici hanno inserito questo strumento, che può essere utilizzato in vari ambiti a seconda di quanto previsto dalla Costituzione dei vari Paesi. Negli ultimi anni, abbiamo però assistito ad una serie di esiti referendari che sono stati disattesi, in particolare quelli riguardanti i rapporti tra gli Stati membri e l’Unione Europea.

La profonda crisi della democrazia rappresentativa occidentale

La profonda crisi della democrazia rappresentativa occidentale

Il termine “democrazia” indica, secondo il noto etimo greco, il “potere del popolo”. Un concetto di per sé certamente nobile, ma che nel corso dei secoli è stato utilizzato per indicare forme di governo fra loro molto diverse, da quella ateniese fino alla democrazia rappresentativa occidentale dei giorni nostri, passando per numerose altre espressioni, sia dal punto di vista dell’astrazione filosofia che di quello della realizzazione concreta storica. Di fatto, quasi tutti i Paesi hanno rivendicato o rivendicano di essere democratici, rimandando tuttavia con questa parola a forme diverse di espressione della democraticità. Quella del voto per l’elezione dei rappresentanti è infatti solo uno dei tanti modi per esplicitare la democraticità.

La Germania mostra il vero volto della democrazia borghese

La Germania mostra il vero volto della democrazia borghese

Sabato 24 settembre si sono tenute in Germania le elezioni per il rinnovamento della composizione del Bundestag. Al di là dei risultati elettorali, che comunque andremo di seguito ad analizzare, il caso tedesco appare di particolare interesse per smascherare la vera natura della democrazia borghese di tipo occidentale, una democrazia che ci concede una libertà solamente apparente di scelta.